Skip to content Skip to footer

La storia della chiesa evangelica di Pavia

Da dove comincia la nostra storia…

Siamo nel 1960 in piena crisi economica, molte persone affrontano il grande problema dell’immigrazione spostandosi dal sud verso il nord in cerca di lavoro e nuove opportunità per poter dare un futuro ai propri figli. 

Questa è la scelta di due famiglie che partono da Torre Annunziata (Na),1967 , con la speranza che il Dio in cui credono guiderà i loro passi. Nello stesso anno altre tre famiglie fanno la stessa scelta. Non passa molto tempo e le loro strade si incrociano, scoprono di condividere non solo le stesse origini, ma sopratutto la stessa fede in Dio. In quegli anni la testimonianza evangelica è presente nella città di Milano con una delle più grandi chiese della Lombardia, curata da fratello G. Giuliani. Nasce nel cuore di una famiglia il desiderio di accendere una piccola testimonianza anche nella città di Pavia.

Viene così incaricato il fratello Vaccarella, che conduce la nascente chiesa di Pavia, allora situata in Via Milazzo che arriva a contare circa venti membri.

La chiesa cresce e si trasferisce in Via Felice Cavallotti. Al fratello Vaccarella subentra per un certo periodo il fratello L. Varricchione in collaborazione con il fratello D.Vaccariello. Siamo nel 1970 e la piccola chiesa di Pavia si trasferisce nuovamente, in Via Mazzini. Per difficoltà sopraggiunte i credenti per un certo periodo di tempo si ritrovano a pregare in casa, certi che Dio porterà avanti l’opera Sua nonostante le difficoltà. 

Siamo nel 1977 i credenti con una votazione eleggono il giovane R. Bacicchi che accetta di prendere cura della comunità per alcuni anni. La chiesa cresce di numero. Siamo nel 1981, causa diverse vedute di pensiero, la chiesa affronta una scissione.

Anno1982 le famiglie rimaste continuano a tenere le loro riunioni di culto e preghiera nella case, curate dal fratello G. Galati che accetta di prendersi cura dei fedeli.

Finalmente nell’ottobre del 1983 i credenti trovano un locale in strada Cascina Spelta, la chiesa cresce numericamente e in benedizioni.

Nel febbraio 1998 il comitato di zona affida la cura della chiesa di Pavia a Marco Pandolci, membro della chiesa evangelica di Corsico e responsabile del gruppo giovani. 

La chiesa cresce e arriva a contare nel 2001 circa 150 frequentanti. Arriva un momento particolare, il locale inizia ad essere stretto e la posizione difficile (al piano terra sotto un condominio) espone i credenti alle accuse di rumori molesti da parte di alcuni condomini. Per un “lungo” periodo canti e preghiere non sono più accompagnati dalla musica, ma il desiderio e la lode dentro ai cuori non si spegne, si fa più forte.

Si comincia la ricerca di un posto più adatto, che metta i credenti in libertà. Con ricerche, richieste e preghiere, nel 2007, dopo diversi colloqui con il sindaco di Pavia viene finalmente individuato un terreno per la costruzione di un nuovo locale.

Inizia il tempo della costruzione, le famiglie di pari sentimento ed in modo anonimo si impegnano a contribuire per le spese, anno dopo anno, raccolgono con l’aiuto del Signore, più della metà della cifra necessaria.

E’ il 29 Marzo 2014, un giorno di festa, di gioia, che i credenti non scorderanno:  il nuovo locale di culto viene dedicato al Signore!

Siamo nel 2020 l’edificio bianco si staglia nel cielo azzurro a testimonianza della fedeltà di Dio, diverse iniziative e attività si svolgono oggi nella Chiesa di Pavia, rivolte a giovani, anziani, famiglie, a tutti ;il desiderio e il sentimento è sempre lo stesso annunciare il messaggio di salvezza in Cristo, dare gloria a Dio, portare pace e gioia nei cuori di chi non ce l’ha.


Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui Social!

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on email
Share on linkedin